Ragazze fuori di seno

567 Share

Ragazze fuori di seno

Era stato il mio primo errore e presunzione forse: dover sempre portare un lato buono, un aspetto positivo. Se il blog chiudesse, sarebbe una perdita, non soltanto per noi, che ormai ci siamo affezionati ed è nato un certo affiattamento ma per le donne che ogni giorno si trovano davanti ad una diagnosi che fa paura, davanti ad un internet che dà semplici informazioni che non possono essere rapportate ai singoli casi perchè ognuno di noi è un caso a sè, ma che diventano macigni quando si parla di prognosi infauste e letali, macigni che schiacciano la VITA. La forza delle parole dalla parte dei Fuoridiseno. Inserisci email e password. Mio marito non ha mai chiesto di leggere, ma sa che per me è importante. Guarda anche. Recupera password. Lara carissima, noi tutte ci rivediamo in questo meraviglioso quadro d'insieme.

E quando c'è la base il resto è tutto. Ora che è passato più di un anno continuo a scrivere sul blog, per esternare le mie emozioni, per raccontare quello che mi succede a persone amiche e spesso per aiutare le donne che hanno appena ricevuto una diagnosi difficile da accettare, e questo aiuta anche me. Blog unico e insostituibile in un deserto di empatia dove i social sono rifugio di chi sa solo lamentarsi. Marzo La forza delle parole dalla parte dei Fuoridiseno. All'inizio era diffidente, ma più che altro perchè temeva che io mi concentrassi solo sulla sua malattia, senza pensare ad altro. Grazie ragazze! Mi mancherebbe leggere sul cellulare tra una seduta e l'altra gli aggiornamenti sulle vite di ognuno di noi, i momenti belli e quelli difficili. Tanti Auguri per un anno migliore, in particolar modo a quelle ancora che devono completare le terapie ed all'ideatore di questo spazio meraviglioso dove e' possibile esprimere tutte le nostre paure e persino le nostre paturnie. Semplicemente, come amici.

Un abbraccio. Allora era accasciata sulla sedia, avvilita, schiacciata da questa serie di mazzate. Importantissimo: un marito più spaventato di me che mi è stato sempre vicino con amore. Mi ha avvicinato al Blog l'invito di Salvo Catania a leggerlo. La relazione, che definirla medico-paziente appare riduttivo, non è circoscritta allo spazio virtuale. Un lavorone! Catania come promesso ho raccontato la mia esperienza sul blog! Ma se si riesce in questo, ci sono grandi risorse e opportunità di arricchimento.

Altro nodulo disomogeneo lungo il al QSE in sede profonda lungo il profilo ascellare. Con questa domanda iniziava il blog che fu pubblicato per la prima volta su questa pagina il 26 novembre Oggi che il ritorno della malattia mi fa sentire appannata, come se avessi addosso una coperta inzuppata, non intervengo a lungo, sto alla finestra. Se lei riceve in Sicilia la vengo a trovare! Mio marito inizialmente è entrato nel blog per capire, perché anche per i familiari è difficile comprendere gli stati d'animo della persona ammalata. Ho avuto una grande fortuna , in fuga dai social e inseguita dal fantasma del mio Triplo negativo, ad avervi incontrate sulla strada del mio dolore. E poi ci sono i dubbi e i consigli su parrucche, cicatrici, effetti collaterali, sintomi e molto altro. RISPOSTA: la rete ci ha proiettato senza dubbio in un mondo in cui ci si sente meno soli e dispersi soprattutto in certi momenti della propria vita in cui si ha bisogno di confronto Io ho trovato all'inizio un esempio pratico di come la rete possa aiutare a comunicare anche le situazioni più difficili in modo protetto e sicuro, e come, uno staff preparato, possa rendere l'esperienza della condivisione anche utile e di sostegno.

Guarda anche. Ovviamente io ho girato la stessa domanda alle Ragazze fuori di seno nel mio blog di Medicitalia. In questi anni ho a lungo sentito parlare di tutte voi da Laura e qualche sbirciatina sul blog l'ho sempre data, ma senza mai scrivere nulla. Primo blog al mondo e non solo per la quantità dei contenuti! Anche io Triplo Negativo. O tubi con il farmaco che scorre, se non si è ancora pronte a "metterci la faccia". Perché la medicina non risponde alle domande più concrete che i pazienti pongono? Ho scritto di getto, speriamo bene! Oggi era molto allegra, pimpante, grintosa, con una folta chioma riccia, ben truccata, piena di progetti.

Anche su internet. E noi VIVI abbiamo paura, siamo tristi, ci arrabbiamo, sbagliamo, abbiamo brutti pensieri, ricordi dolorosi, e facciamo previsioni negative. Quindi sento sempre bruciore che mi si irradia al cavo ascellare e a volte al braccio. Mai come in questo periodo la medicina ha subito la sua potenza tecnologica, e mai come ora ha mostrato una crisi profonda di credibilità da parte dei pazienti. Noi siamo VIVI. Non dimenticando il dr. SI, perché ognuna di noi, chi con più fatica e chi con meno, nel momento in cui la vita la ha toccata, ha fatto entrare il granchio come ospite indesiderato, abbiamo continuato a camminare, ad andare avanti, guardando e desiderando paradossalmente una vita "più, intensa , colorata, piena. E se un forum potesse prendersi cura anche di una ragazza come lei, abituata ad accudire più che ad essere accudita?

940 Share

Ragazze fuori di seno

Scappata dai social di donne operate con il mio Triplo Negativo ed appena approdata in questo spazio sicuro! L'unione fa la forza non solo, ma porta uno scambio di idee, di esperienze comuni, di battute e sorrisi, di affetto ed è qui in questo blog che noi amiamo ritrovarci anche solo per un pensiero per chi affronta ogni giorno le cure, i controlli e gli interventi. Semplicemente, come amici. Ci sono dentro tante emozioni, alcune più piacevoli, altre molto dolorose. Credo che unire pareri professionali con il confronto diretto delle esperienze sia l'arma vincente di questo blog. Anche su internet. Rosella ha trovato sicurezza e risposte. Guarda anche. Sono scappata da social Facebook frequentati da donne operate al seno che in assenza di un filtro di automoderazione , sono diventati "vomitatoi di paure", senza alcuna strategia di condivisione.

La ginecologa continua a tranquillizzarmi circa gli effetti sul seno Stati alterati della coscienza, la paura e Commenti dei professionisti: aperti! Grazie alla sua delicata insistenza e alla serenità e dolcezza delle parole di chi mi ha contattata in privato, oltre alla "tranquillità" che ho carpito leggendo i vostri messaggi, la frase che mi si è scolpita nel cuore e che cerco di fare mia ogni giorno è: possiamo decidere come vivere la nostra vita. Quando leggo i post anche a me succede di leggerli in vari momenti della giornata soprattutto la mattina presto quelli della sera prima per via delle notifiche che arrivano sul telefono lo percepisco un mondo tutto nostro, dove rifugiarsi, nel quale si bussa, si fa capolino chiedendo se c'è qualcuno e poi si chiude la porta alle spalle, mentre noi appena entrati cerchiamo una sedia dove sederci Importante sapere come avevano districato certe situazioni, per esempio la comunicazione ai figli della malattia, il prepararli ad un intervento. A novembre ha riscontrato la presenza di un nodulo mammario sx, per cui ha eseguito ecografia mammaria con riscontro di nodulo di circa 2 cm al QSE di sx. Non posso che ringraziare anche tutte le RFS che ormai mi sembra di avere frequentato a lungo e invece non le ho mai incontrate. Catania che ogni giorno è sul blog a supportarci e sopportarci e che mi ha ridato la speranza e una nuova chiave di lettura per affrontare la malattia e l'esistenza in generale. Arthur W.

Buon primo Anniversario Ragazze Fuori di Seno. Per me è un onore farne parte, questo forum mi ha salvata nel momento più brutto della mia vita e avervi accanto mi ha permesso di ricominciare a guardarmi intorno, ad appassionarmi e ad uscire dal buio. Ormai fanno parte di me, del mio mondo. Non sapevo quali risvolti in ambito psicologico potesse avere un'esperienza del genere. Finora avevo partecipato a raduni informatici con un gruppo particolare. Salvo Catania. Questo blog che seguo dall'inizio delle terapie mi ha salvata dal baratro della disperazione. Mi fido. Credo che unire pareri professionali con il confronto diretto delle esperienze sia l'arma vincente di questo blog.

Essendomi registrata di recente non ho avuto modo di conoscere nessuno, sarebbe molto bello in futuro. Si puo' solo dire che si tratta di uno spazio unico e straordinario! Lara che emozione! Grazie di cuore a te, alle mie compagne di viaggio RFS e al nostro mitico e dalla pazienza inesauribile dottor Catania! E le altre informazioni sparse in rete non mi interessano più molto In questo caso la "rete" ha svolto la sua funzione di pesca Spero di essere riuscita a trasmettere chiaramente quello che penso di voi e di questo meraviglioso blog. I morti non hanno paura, non soffrono, non sono tristi. Ho richiesto un consulto per dolori al seno e sono stata inviata alla visita dal dott. Cancro, ricette e ironia.. L'articolo da parte mia non merita commenti perche' spiega meglio di quanto sia stato capace il sottoscritto quale sia il ruolo del blog.

E se un giorno mi toccherà di affrontare l'esperienza della malattia oncologica, in quel momento mi tornerete in mente, e mi sarete d'aiuto. In notevole ritardo Tanti Auguri di Buon Anno ed uno in particolare all'ideatore di questo spazio unico. Primo incontro Nazionale Ragazze Fuori di Seno. Rispetto ad altri gruppi di cui faccio parte, la sensazione che ho avuto a pelle è un profondo senso di condivisione e di empatia, ma soprattutto di umanità. Uno dei mantra del blog infatti è che "Le terapie curano, ma le relazioni guariscono". Spazio fantastico per chi cerca di tornare ad una vita normale Grazie. Fedele rappresentazione di un mondo che sembra virtuale ed invece entra a regolare la tua vita reale. Quando qualcuna delle ragazze "si siede" ecco che ne arriva un'altra a stanarla per farla scendere. Sono stato sempre molto scettico riguardo al valore della Rete in sè.

E per questo per la prima volta mi sono sentita compresa da qualcuno. Ogni quattro anni circa, agli avatar si sostituiscono le persone in carne e ossa per incontrarsi dal vivo, nell'ambito di convegni finora organizzati a Milano, ma che dal prossimo potrebbero svolgersi anche a Roma. La relazione, che definirla medico-paziente appare riduttivo, non è circoscritta allo spazio virtuale. Cancro, ricette e ironia.. L'incontro è stato emozionante. E veramente portentoso quanto il virtuale sia ormai in fatto di emozioni sovrapponibile al reale pur mancando il linguaggio del corpo. Narrare la malattia e curarsi con un blog Fuori di Seno. Ti abbraccio Titti.

668 Share

Ragazze fuori di seno

La rete ha delle dinamiche un po' contradditorie che vanno imparate a gestire perchè è facile venirne risucchiati anche solo limitatamente alle informazioni. Non cercavo niente nel blog all'inizio. Google e ho avuto la conferma anche da siti istituzionali di essere spacciata. Quando il dott. Un modo per farlo è ritrarsi con un selfie durante la chemio "rossa", nell'immaginario la cura più temuta. Se mai questo blog dovesse essere chiuso.. Per me è d'aiuto leggere le esperienze, le riflessioni, le condivisioni di questo Blog. Non dimenticando il dr.

Ciao Andrea 3. Il blog mi ha restituito la Speranza e persino di ritrovare il sorriso! Per me è anche una grande occasione di apprendimento, perché nessun libro o relatore potrà mai insegnarmi quello che in questo annetto insieme sto imparando da Voi. Il forum è una vera e propria "riserva di forza", creata dal Dr. Mi sento privilegiata ad avere incontrato tutti voi fuori di seno. Ero niente più che meno una bocca da sfamare. Non cercavo nulla, sono stata interpellata e ho trovato: consapevolezza, condivisione, appartenenza il tumore ci fa sentire parte di un gruppo, ma è solo l'occasione per poi allargarci su tutta la vita che non è solo il tumore! E' stato anche un modo per rivivere e rivalutare le mie esperienza personali di parente di persone morte di tumore, e anche di ex ammalata anche se di altre patologie. A diverse di loro ho suggerito di venire a leggere e magari partecipare.

Ciao Andrea. Mi mancherebbe leggere sul cellulare tra una seduta e l'altra gli aggiornamenti sulle vite di ognuno di noi, i momenti belli e quelli difficili. Inoltre al termine della chemioterapia dovrà intraprendere il trattamento con LII-RH antagonista ed antiestrogeno oltre alla Radioterapia. Lei cosa ne pensa? Non posso esimermi dal ringraziare Il dott. Cara Lara ti voglio ringraziare anche io per questo splendido articolo! Catania nella risposta al mio consulto mi ha fatto notare che c'era un caso identico al mio di una mia conterranea e sono entrata anche per scrivere in privato ad Annarita, perche' in quel momento avevo bisogno di qualcuno che capisse la stessa trafila che stavo passando, poi leggendo qui e leggendo la' mi sono affezionata alla storia di Francesca, di Elisa e di Lori e ho continuato a rimanere, anche perche' sarebbe stato brutto che conosciute persone tanto care io avessi detto "arrivederci e grazie", non rientra proprio nel mio modo di essere Guarda anche. E questo non aiuta certo a superare l'inevitabile fragilita' che ci accomuna. Se il blog chiudesse, sarebbe una perdita, non soltanto per noi, che ormai ci siamo affezionati ed è nato un certo affiattamento ma per le donne che ogni giorno si trovano davanti ad una diagnosi che fa paura, davanti ad un internet che dà semplici informazioni che non possono essere rapportate ai singoli casi perchè ognuno di noi è un caso a sè, ma che diventano macigni quando si parla di prognosi infauste e letali, macigni che schiacciano la VITA.

CI sono dei post che mi sono rimasti impressi A proposito, spero che presto si aggiunga al gruppo una paziente che ho rivisto oggi per una visita di controllo -era inserita in uno studio clinico- dopo 5 anni. E veramente portentoso quanto il virtuale sia ormai in fatto di emozioni sovrapponibile al reale pur mancando il linguaggio del corpo. E' una domanda che nn porta a nulla. Buona sera, sono nuova del gruppo, vorrei chiedere un'informazione, mia madre ha fatto mammografia e questo è il referto: presenza a sx Dell uqs di area di distorsione strutturale con storie dendritic he che si irradiano periferica ente, con piccola calcificazione contestuale di 10mm. Nel tempo il forum è diventato vastissimo, quindi abbiamo realizzato un elenco con i link ai temi principali trattati: indice RFS. Non perché si crea una dipendenza dal blog anche se controllare le mail dal telefono per vedere se ci sono i vostri commenti anche in piena notte credo possa essere "patologico" , ma perché l'affetto e la stima che provo nei vostri confronti che avete condiviso con me un pezzo davvero tosto della mia vita lascerebbe davvero un vuoto indescrivibile. Non ricordo bene se ho fatto anche un intervento, comunque quello che ho cercato all'inizio è stato sapere come procedeva la malattia di Francesca, e poi -man mano che si inserivano altre persone- cercare di capire come queste "ragazze" vivevano la loro situazione; mi serviva per migliorare la mia capacità di essere vicina alle mie pazienti che spesso mi fanno anche loro delle confidenze, o si sfogano, ma a cui sono costretta a rispondere subito, mentre qui posso stare in disparte e osservare. In un primo momento, i giorni brutti sono molto più numerosi di quelli almeno un po' spensierati; poi, a poco a poco, quelli brutti diventano meno frequenti e si diradano, fin che la paura non attanaglia più, ma si riesce in qualche modo a controllarla e a vivere la vita con "vigile serenità". Poi ho cominciato a intervenire tutte le volte che pensavo di poter dare qualcosa esperienze personali e professionali.

Sono entrata nel blog, dopo un consulto su medicitalia. E, siccome siamo tutti sullo stesso Bus, ho trovato anche tanti esempi in Persone che affrontano delle grosse difficoltà, e che mi insegnano come si possa fare, ognuna a modo suo. Parole che condannano, parole che liberano, parole che salvano, ma ogni caso parole che contano…oh se contano! Fedele rappresentazione di un mondo che sembra virtuale ed invece entra a regolare la tua vita reale. Prescrizioni: paziente candidata a terapia con EC x 4 cicli seguiti da taxolo per 12 settimane e contestuale Herceptin che proseguirà poi per ulteriori 12 mesi. Ora che è passato più di un anno continuo a scrivere sul blog, per esternare le mie emozioni, per raccontare quello che mi succede a persone amiche e spesso per aiutare le donne che hanno appena ricevuto una diagnosi difficile da accettare, e questo aiuta anche me. Lara carissima, noi tutte ci rivediamo in questo meraviglioso quadro d'insieme. Ovviamente di fantasia se ci tiene alla privacy. Cara Lara, per me Nina

Hai descritto bene anche lo straordinario giostraio che vigila sui nostri giri di giostra, lo stupefacente dott Catania, che ringrazio per il controllo delle operazioni, la costanza e la pazienza e la passione. Al blog mi sono avvicinata grazie al dott. Il mio compagno sa' che esiste questo forum ma ne ignora i contenuti specifici, preferisco quasi "tenerlo per me", e' una cosa mia.. Il medico pretende di imporre la sua razionalità e di catalogare le credenze della medicina popolare come superstizione. In tal modo finiscono per raccontare come comprenderle e superarle. Questo, per me, è un bell'esempio di Rete che unisce. E quando c'è la base il resto è tutto. Non posso che ringraziare anche tutte le RFS che ormai mi sembra di avere frequentato a lungo e invece non le ho mai incontrate. Per esprimere questo concetto uno psicologo del blog si rivolge a delle donne appena iscritte con queste parole: " Educarsi a non aver paura" è un obiettivo per persone MORTE. Mio marito inizialmente è entrato nel blog per capire, perché anche per i familiari è difficile comprendere gli stati d'animo della persona ammalata.

928 Share

Ragazze fuori di seno

Vorrei aggiungere altro La tomosintesi del 8. Preciso che non ho familiarità per il tumore al seno e per il cancro ovarico. Non posso che ringraziare anche tutte le RFS che ormai mi sembra di avere frequentato a lungo e invece non le ho mai incontrate. Ciao Andrea. Nel momento in cui si perde di vista la destinazione, le emozioni ci riconducono a noi. Nel blog, all'inizio cercavo informazioni sul mio tipo di carcinoma, un triplo negativo. Grazie per la serenita' che sapete trasmettere in questa meravigliosa famiglia. Spazio magico dove è possibile esternare le nostre paure e trovare chi possa comprenderle e condividerle. Abbiamo fame di parole, sete di solidarietà e di sorrisi,

Approdare in questo blog mi ha aiutata a filtrare e selezionare le informazioni della rete sul tumore ecc Tra due gg cmq ho la mammografia di controllo e sinceramente mi sento altri "noduletti sparsi" Quindi, tenete duro, cercate fino a trovare quello che anche a voi fa scattare il "clic" che vi permetta di non essere sopraffatte dai brutti pensieri e, come è uso su questo blog, ASF alla paura! E noi VIVI abbiamo paura, siamo tristi, ci arrabbiamo, sbagliamo, abbiamo brutti pensieri, ricordi dolorosi, e facciamo previsioni negative. Guarda anche. C'è ad esempio un commento in particolare che ha attratto la vostra attenzione? Altro nodulo disomogeneo lungo il al QSE in sede profonda lungo il profilo ascellare. Io cercavo confronto e condivisione, sentirmi normale quando altrove sembrava che non lo fossi. È co-fondatrice dell'agenzia Maestri e Margherite in cui si occupa di valutazione di inediti, scouting ed editing giornalista e agente letteraria. Le ragazze Fuori di Seno in un articolo di Repubblica.

In questo caso la "rete" ha svolto la sua funzione di pesca Spero di essere riuscita a trasmettere chiaramente quello che penso di voi e di questo meraviglioso blog. Non dimenticando il dr. Abbiamo fame di parole, sete di solidarietà e di sorrisi, Questo, per me, è un bell'esempio di Rete che unisce. Diverso è stato l'incontro con i Dottori i cui volti erano conosciuti in quanto presenti nel formato tessera della loro presentazione sul sito di Medicitalia La rete ha delle dinamiche un po' contradditorie che vanno imparate a gestire perchè è facile venirne risucchiati anche solo limitatamente alle informazioni. Ha eseguito Citologico in data Con fastidio o mostrano di esserne contenti? Ci sono stati cambiamenti, qualcuno e' salito, qualcuno e' sceso da quello che chiamiamo il nostro autobus della vita.

La narrazione è molto importante nel percorso di cura — spiega il Dott. Mi ha avvicinato al Blog l'invito di Salvo Catania a leggerlo. Sto molto bene. A diverse di loro ho suggerito di venire a leggere e magari partecipare. E per questo per la prima volta mi sono sentita compresa da qualcuno. LARA hai scritto un articolo bellissimo che descrive perfettamente il blog e tutte noi, le nostre paure, le nostre gioie e la nostra voglia di andare oltre la malattia parlando anche di cose frivole Catania ha suggerito a Francesca di fare subito un controllo gli ho scritto in privato per ringraziarlo! Si, perchè più sfumature e più punti di vista mi arricchiscono umanamente e professionalmente, permettendomi di poter a mia volta aiutare le persone che mi contattano.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito. Hai descritto chi siamo, le nostre emozioni, le nostre paure Catania che ogni giorno è sul blog a supportarci e sopportarci e che mi ha ridato la speranza e una nuova chiave di lettura per affrontare la malattia e l'esistenza in generale. Spazio magico dove è possibile esternare le nostre paure e trovare chi possa comprenderle e condividerle. Cara Lara ti voglio ringraziare anche io per questo splendido articolo! Ho riconosciuto alcune di esse al solo vederle, senza averle mai effettivamente viste! Sono arrivata sul blog attratta dagli articoli del dottor Catania mentre cercavo in rete informazioni sul mio tumore. Prescrizioni: paziente candidata a terapia con EC x 4 cicli seguiti da taxolo per 12 settimane e contestuale Herceptin che proseguirà poi per ulteriori 12 mesi.

Grazie infinite. Importantissimo: un marito più spaventato di me che mi è stato sempre vicino con amore. Grazie di cuore a te, alle mie compagne di viaggio RFS e al nostro mitico e dalla pazienza inesauribile dottor Catania! Buona sera, sono nuova del gruppo, vorrei chiedere un'informazione, mia madre ha fatto mammografia e questo è il referto: presenza a sx Dell uqs di area di distorsione strutturale con storie dendritic he che si irradiano periferica ente, con piccola calcificazione contestuale di 10mm. Se il blog chiudesse, sarebbe una perdita, non soltanto per noi, che ormai ci siamo affezionati ed è nato un certo affiattamento ma per le donne che ogni giorno si trovano davanti ad una diagnosi che fa paura, davanti ad un internet che dà semplici informazioni che non possono essere rapportate ai singoli casi perchè ognuno di noi è un caso a sè, ma che diventano macigni quando si parla di prognosi infauste e letali, macigni che schiacciano la VITA. Arthur W. Per aggiungere il tuo commento devi eseguire l'accesso Non hai un account? Bel lavoro Lara! Salvocomplicazioni per una situazione di una ragazza di Parma La naturalezza, la famigliarità, il bene c'erano già.

369 Share

Ragazze fuori di seno

A novembre ha riscontrato la presenza di un nodulo mammario sx, per cui ha eseguito ecografia mammaria con riscontro di nodulo di circa 2 cm al QSE di sx. E' d'aiuto leggere le storie e le opinioni di altre che si trovano in analoghe condizioni? Le loro voci, le movenze, la simpatia e l'indubbia professionalità espressa in quel contesto ancor più che sul Blog, mi hanno poi permesso di comporre la quadratura del cerchio relativamente alla percezione che già possedevo di essi. Catania ha suggerito a Francesca di fare subito un controllo gli ho scritto in privato per ringraziarlo! Lo è, sicuramente! L'incontro di Milano è stato molto emozionante, commovente e sorprendente, perché pur non essendoci mai viste ci siamo riconosciute e sembrava quasi di essere tra amiche di lunga data. Lo spazio virtuale esiste dal e ad oggi conta oltre 4 milioni e mila di visite, più di Complimenti per il fedele articolo e meritati riconoscimenti per il blog.

La famiglia rfs cresce di continuo e questo nn è un bene purtroppo Ringrazio anticipatamente per la risposta. Sembra strano, ma in qualche modo il destino ha giocato le sue carte e posso dire che Spazio magico dove è possibile esternare le nostre paure e trovare chi possa comprenderle e condividerle. Lisa lo legge a sua madre, prima scettica e ora coinvolta. Ci sono stati cambiamenti, qualcuno e' salito, qualcuno e' sceso da quello che chiamiamo il nostro autobus della vita. Gran bel lavoro di sintesi Lara! Il volto crudo e inflessibile del cancro al seno e la bellezza imperfetta.

Un blog stupendo dove si apprende come riprendersi in mano la vita dopo tanto dolore. Anche io mi ritrovo in questa fedele rappresentazione del nostro dolore. Da quel giorno, in questi anni, il blog ha ricevuto oltre 5 milioni di visite e tantissimi commenti di donne e dei loro compagni che volevano " saperne di più " e condividere le proprie storie, paure e speranze. In notevole ritardo Tanti Auguri di Buon Anno ed uno in particolare all'ideatore di questo spazio unico. E le altre informazioni sparse in rete non mi interessano più molto Complimenti per il blog, utile,reale e "affettuoso". Guardo e rivedo la mia angoscia, la mia disperazione, mi sentivo morta, ero già morta, sotto shock, incapace di occuparmi della mia famiglia, dei miei due bimbi piccolissimi, non capivo, cercavo spiegazioni e rassicurazioni. Leggo solo adesso questo bellissimo articolo di Lara e ne condivido ogni singola parola.

Quando Francesca ha scritto dicendo che aveva saltato la mammografia perché un medico le aveva detto che la gravidanza proteggeva dal cancro sono entrata in agitazione perché di donne con granchio insorto in gravidanza ne ho viste! Un grazie al dottor Catania, per la sua sempre squisita cordialità. Mio marito inizialmente è entrato nel blog per capire, perché anche per i familiari è difficile comprendere gli stati d'animo della persona ammalata. Salvocomplicazioni per una situazione di una ragazza di Parma Io cercavo confronto e condivisione, sentirmi normale quando altrove sembrava che non lo fossi. E' bellissimo far parte di tutto questo e ne sono onorata. Per questo motivo ho voluto ringraziare il dott. Non ci penso proprio! Grazie Fiammetta per averci narrata la sua esperienza.

L' ho invitata a raggiungervi e a darvi il suo supporto di tripla negativa che ha visto il peggio davanti a sé e che si è ripresa con le sue forze. Come ben sa non sono arrivata subito nel blog nonostante i suoi inviti e quelli delle RFS che mi hanno contattata in privato, non sapevo cosa cercare e cosa aspettarmi, ma la necessità di sapere e capire come fosse questo mondo in cui sono stata catapultata mi hanno dato la forza di leggere i mille e più messaggi e capire che questo blog a differenza di altri, non è un mero botta e risposta su tematiche prettamente mediche e diagnostiche, ma è un punto di riferimento e d'appoggio esterno alla nostra vita quotidiana. Grazie Fiammetta per averci narrata la sua esperienza. Un blog stupendo dove si apprende come riprendersi in mano la vita dopo tanto dolore. Più rischi che potenzialità, per come lo vedo io. E le altre informazioni sparse in rete non mi interessano più molto Da quel giorno, in questi anni, il blog ha ricevuto oltre 5 milioni di visite e tantissimi commenti di donne e dei loro compagni che volevano " saperne di più " e condividere le proprie storie, paure e speranze. Sono scappata anche dai blog di associazioni volenterose nel voler aiutare, ma capaci solo di farmi sentire inadeguata , perchè predicano il "coraggio" che io non ho, mentre qui avete valorizzato la "forza della fragilità". Le belle notizie vengono festeggiate, quelle brutte metabolizzate, in un flusso di emozioni che travolge e impedisce di restare appollaiati sulla "sedia a dondolo".

Salvocomplicazioni per una situazione di una ragazza di Parma Per molto tempo ha portato lui a letto i bambini per permettermi di scrivere e scrivere e scrivere Spazio fantastico per chi cerca di tornare ad una vita normale Grazie. Ho avuto una grande fortuna , in fuga dai social e inseguita dal fantasma del mio Triplo negativo, ad avervi incontrate sulla strada del mio dolore. Grazie a tutte, ragazze! A un certo punto mi ha detto che aveva piantato in asso u' udienza in corte d' appello per venire al controllo, e che all' avvocato che si preoccupava ha detto "Senta, io ho un impegno e me ne vado". Buonasera, mi chiamo Cristina ho 45 anni e nel maggio del ho tolto un papilloma intraduttale al seno destro. Noi siamo VIVI.

248 Share

Ragazze fuori di seno

E questo non aiuta certo a superare l'inevitabile fragilita' che ci accomuna. La tomosintesi del 8. Rosa PS: ho dimenticato di dire che , in questi 11 anni di granchio mio, del mio Enrico e ora ancora mio , nonostante momenti di maggior fatica come questo, il cancro non mi fa pensare alla morte, mi fa pensare di più a come cercare di volermi bene e mordere, succhiare un po' di nettare di vita! Sembra strano, ma in qualche modo il destino ha giocato le sue carte e posso dire che Buonasera, mi chiamo Cristina ho 45 anni e nel maggio del ho tolto un papilloma intraduttale al seno destro. Immagino che anni fa' una donna colpita dal granchio potesse confrontarsi solo con la vicina della vicina di casa Grazie per la serenita' che sapete trasmettere in questa meravigliosa famiglia. CI sono dei post che mi sono rimasti impressi

Commenti dei professionisti: aperti! Perché la medicina non risponde alle domande più concrete che i pazienti pongono? In particolare io mi sarei abbracciata tutto il giorno Francesca! Una sorta di spazio integrativo ai luoghi di cura fisici, ed in qualche modo più intimo, in cui condividere, trovare conforto ma anche conoscere, apprendere, riflettere. Ho scritto di getto, speriamo bene! Anche io Triplo Negativo in fuga dai social e approdata in questo rifugio sicuro. Vorrei aggiungere altro Le belle notizie vengono festeggiate, quelle brutte metabolizzate, in un flusso di emozioni che travolge e impedisce di restare appollaiati sulla "sedia a dondolo". All'inizio era diffidente, ma più che altro perchè temeva che io mi concentrassi solo sulla sua malattia, senza pensare ad altro.

L' ho invitata a raggiungervi e a darvi il suo supporto di tripla negativa che ha visto il peggio davanti a sé e che si è ripresa con le sue forze. Lara carissima, noi tutte ci rivediamo in questo meraviglioso quadro d'insieme. Complimenti all'ideatore di questo spazio straordinario. Commenti dei professionisti: aperti! Per aggiungere il tuo commento devi eseguire l'accesso. Se vuoi aggiornamenti in Senologia inserisci nome, email e iscriviti:. Sono scappata anche dai blog di associazioni volenterose nel voler aiutare, ma capaci solo di farmi sentire inadeguata , perchè predicano il "coraggio" che io non ho, mentre qui avete valorizzato la "forza della fragilità". Da quel giorno, in questi anni, il blog ha ricevuto oltre 5 milioni di visite e tantissimi commenti di donne e dei loro compagni che volevano " saperne di più " e condividere le proprie storie, paure e speranze. Sto molto bene.

E la prima sorpresa è che non si tratta di un blog di cucina, ma di un forum in cui le utenti approdano perché hanno in comune una patologia: il tumore al seno. Salvo, chissà come starà andando la cura di questa o quella ragazza, chissà il viaggio di quell'altra ancora e le preoccupazioni, le arrabbiature, le idee, le storie del vivere quotidiano che tutti conosciamo bene Che cosa rende l'incontro medico il luogo di un dialogo frammentario e frustrante? Nella risposta alla richiesta di consulto, il dott. Non dimenticando il dr. Salvo Catania. Era stato il mio primo errore e presunzione forse: dover sempre portare un lato buono, un aspetto positivo. A diverse di loro ho suggerito di venire a leggere e magari partecipare. La lista dei desideri di noi ragazzefuoridiseno che ringraziano i medici…sul Corriere della Sera. La seconda è che all'interno si respira la vita, quella quotidiana fatta di lavoro, figli, mariti, faccende domestiche, ma anche di libri, film, viaggi, sesso.

Quello che posso dire è che con il tempo e con un po' di fortuna, che serve sempre si trovano gli equilibri che permettono a tutti di essere un po' più sereni. Buona sera, sono nuova del gruppo, vorrei chiedere un'informazione, mia madre ha fatto mammografia e questo è il referto: presenza a sx Dell uqs di area di distorsione strutturale con storie dendritic he che si irradiano periferica ente, con piccola calcificazione contestuale di 10mm. Non posso esimermi dal ringraziare Il dott. Sono stato sempre molto scettico riguardo al valore della Rete in sè. Ho 28 anni e come Katia anche io Triplo Negativo per il quale se si esplora la rete non ci sono cure oltre la chemioterapia. Quando il dott. Catania, 6 anni fa. L' ho invitata a raggiungervi e a darvi il suo supporto di tripla negativa che ha visto il peggio davanti a sé e che si è ripresa con le sue forze. O tubi con il farmaco che scorre, se non si è ancora pronte a "metterci la faccia".

Catania che ha creato per noi questo punto di riferimento importantissimo e utilissimo. Vedrai che avrai una risposta. Non dimenticando il dr. Ci siamo conosciute ma è come ci fossimo conosciute da tempo, abbiamo parlato con i nostri medici che in quella giornata erano Ragazzi e Ragazze come noi. Un abbraccio a tutti. Catania come promesso ho raccontato la mia esperienza sul blog! È comodo comunicare via blog ma penso che le relazioni intraprese qui continuerebbero lo stesso. Leggo solo adesso questo bellissimo articolo di Lara e ne condivido ogni singola parola.

525 Share

Ragazze fuori di seno

Mi mancherebbero le persone che ormai associo inevitabilmente ai volti che ho conosciuto a Milano, e quelle che posso solo immaginare. Primo incontro Nazionale Ragazze Fuori di Seno. La relazione, che definirla medico-paziente appare riduttivo, non è circoscritta allo spazio virtuale. Finora avevo presenziato eventi informatici o economici. Antonella - 3 Dopo aver finito le cure il mio chiodo fisso era diventato "perchè a me? Che cosa è accaduto del rapporto tra il medico e il paziente? Abbiamo fame di parole, sete di solidarietà e di sorrisi, Gran bel lavoro di sintesi Lara!

Fedele rappresentazione di un mondo che sembra virtuale ed invece entra a regolare la tua vita reale. Utente il Grazie infinite. Volevo suicidarmi. Registrati ora gratuitamente! Complimenti all'ideatore di questo spazio meraviglioso per esprimere le nostre paure. Catania e del Dott. Importante sapere come avevano districato certe situazioni, per esempio la comunicazione ai figli della malattia, il prepararli ad un intervento. Poi ho cominciato a intervenire tutte le volte che pensavo di poter dare qualcosa esperienze personali e professionali.

In particolare io mi sarei abbracciata tutto il giorno Francesca! Pian piano, dopo essermi messo al passo con i quasi commenti era ancora un Cucciolo di Blog! RISPOSTA: visto che non ho dovuto subire le stesse cure delle altre e soprattutto il mio incubo ad un certo punto e' finito non so' cosa dire a questa domanda Ormai fanno parte di me, del mio mondo. Lo spazio virtuale esiste dal e ad oggi conta oltre 4 milioni e mila di visite, più di Mi mancherebbero le persone che ormai associo inevitabilmente ai volti che ho conosciuto a Milano, e quelle che posso solo immaginare. Grazie infinite. Sono scappata anche dai blog di associazioni volenterose nel voler aiutare, ma capaci solo di farmi sentire inadeguata , perchè predicano il "coraggio" che io non ho, mentre qui avete valorizzato la "forza della fragilità". Se lei riceve in Sicilia la vengo a trovare! Importantissimo: un marito più spaventato di me che mi è stato sempre vicino con amore.

Mi ha avvicinato al Blog l'invito di Salvo Catania a leggerlo. Non ero presente al vostro incontro perché ancora non sapevo della vostra esistenza, ma l'aver conosciuto di persona e volutamente Anita, ed involontariamente il dott. Il personaggio dei fumetti più gettonato è Mafalda, la ragazza sfigata per eccellenza. Catania, sottolineava quanto fossero fuorvianti le indicazioni che avevo dato, gravandomi di possibili complicanze metastasi di cui non avevo ancora la minima certezza. L'incontro è stato emozionante. Credo che unire pareri professionali con il confronto diretto delle esperienze sia l'arma vincente di questo blog. Serene giornate. Si puo' solo dire che si tratta di uno spazio unico e straordinario! Presentazione della giornata. Proprio come temevo!

Se vuoi aggiornamenti in Senologia inserisci nome, email e iscriviti:. Lo hanno espresso molto meglio di me le Donne Straordinarie "Ragazze fuori di seno", RFS che vi hanno accolto a braccia aperte sul nostro Bus. Serene giornate. Ovviamente io ho girato la stessa domanda alle Ragazze fuori di seno nel mio blog di Medicitalia. Per aggiungere il tuo commento devi eseguire l'accesso Non hai un account? Se lei riceve in Sicilia la vengo a trovare! Mio marito inizialmente è entrato nel blog per capire, perché anche per i familiari è difficile comprendere gli stati d'animo della persona ammalata. I morti non hanno paura, non soffrono, non sono tristi. I social di donne operate sono veramente devastanti perchè si traducono in una gara a chi si lamenta di più. E noi VIVI abbiamo paura, siamo tristi, ci arrabbiamo, sbagliamo, abbiamo brutti pensieri, ricordi dolorosi, e facciamo previsioni negative.

Grazie infinite meravigliosa creatura. Io condivido spesso con mia mamma, mia suocera o le amiche le emozioni forti che a volte si sprigionano in queste righe E qualcuna di voi sa anche che il vostro modo di affrontare la vita di cui l'esperienza oncologica è un pezzetto ha aiutato anche persone che non vivono la stessa esperienza a sbloccarsi da situazioni difficili, grazie al vostro esempio. Mio padre anche medico ha imparato ad accettarlo, all'inizio temeva si trattasse di qualcosa di poco professionale e dunque fuorviante, ora no. Anche io Triplo Negativo in fuga dai social e approdata in questo rifugio sicuro. Catania e del Dott. Il forum è una vera e propria "riserva di forza", creata dal Dr. Certo mi mancherebbe una parte importante ed a cui tengo. A proposito, spero che presto si aggiunga al gruppo una paziente che ho rivisto oggi per una visita di controllo -era inserita in uno studio clinico- dopo 5 anni. Le parole di Salvo Catania, soprattutto quelle al telefono!

890 Share

Ragazze fuori di seno

Come ben sa non sono arrivata subito nel blog nonostante i suoi inviti e quelli delle RFS che mi hanno contattata in privato, non sapevo cosa cercare e cosa aspettarmi, ma la necessità di sapere e capire come fosse questo mondo in cui sono stata catapultata mi hanno dato la forza di leggere i mille e più messaggi e capire che questo blog a differenza di altri, non è un mero botta e risposta su tematiche prettamente mediche e diagnostiche, ma è un punto di riferimento e d'appoggio esterno alla nostra vita quotidiana. Mts del linfonodo sentinella. L'appuntamento con le notifiche è diventato una buona abitudine soprattutto per l'anima e per la mia serenità Egregio Dott. Diventano "palle" che come sono arrivate possono "evaporare" e succede. Il mio compagno sa' che esiste questo forum ma ne ignora i contenuti specifici, preferisco quasi "tenerlo per me", e' una cosa mia.. Guardo e rivedo la mia angoscia, la mia disperazione, mi sentivo morta, ero già morta, sotto shock, incapace di occuparmi della mia famiglia, dei miei due bimbi piccolissimi, non capivo, cercavo spiegazioni e rassicurazioni. Complimenti all'ideatore di questo spazio meraviglioso per esprimere le nostre paure. Lo è, sicuramente! Questo blog che seguo dall'inizio delle terapie mi ha salvata dal baratro della disperazione.

Tutti insieme Fuoridiseno in sala operatoria. Le ragazze Fuori di Seno e il lato positivo della rete in un articolo del Corriere della Sera. Ciao Andrea. E noi VIVI abbiamo paura, siamo tristi, ci arrabbiamo, sbagliamo, abbiamo brutti pensieri, ricordi dolorosi, e facciamo previsioni negative. Se vuoi aggiornamenti in Senologia inserisci nome, email e iscriviti:. Salvocomplicazioni per una situazione di una ragazza di Parma Hai descritto chi siamo, le nostre emozioni, le nostre paure Lo specialista che mi ha seguito dice di continuare a fare una volta a mese antibiotico e antinfiammatorio anche per un anno e piano piano passerà! Registrati ora gratuitamente!

Noi siamo VIVI. Hai descritto bene il frullato di temi ed emozioni e le montagne russe in cui ci troviamo a 'giocarci' le emozioni di questa diagnosi. CI sono dei post che mi sono rimasti impressi Anche io Triplo Negativo. Mio marito inizialmente è entrato nel blog per capire, perché anche per i familiari è difficile comprendere gli stati d'animo della persona ammalata. Sono stato sempre molto scettico riguardo al valore della Rete in sè. Ma bisogna anche stare attenti a non "spaventarsi" all'opposto con statistiche e casi infausti in cui ci si imbatte nella rete Siamo tutte là, una accanto all'altra, pronte ad offrire una spalla a chi ha bisogno di un appoggio, ad ascoltare chi vuole parlare, pronte ad abbracciare, pronte a piangere insieme, ma anche a ridere, scherzare, a chiacchierare come se 'il mondo non ci fosse mai crollato addosso', come se fosse solo una dolce e spensierata sera in cui quattro amiche si rivedono a parlar di sé, davanti a del buon vin. La richiesta di consulto su Medicitalia mi ha fatto incontrare la saggezza del Dottor Catania e le sue risposte mi hanno fatto comprendere che potevo riporre in lui massima fiducia LARA hai scritto un articolo bellissimo che descrive perfettamente il blog e tutte noi, le nostre paure, le nostre gioie e la nostra voglia di andare oltre la malattia parlando anche di cose frivole

Ho avuto una grande fortuna , in fuga dai social e inseguita dal fantasma del mio Triplo negativo, ad avervi incontrate sulla strada del mio dolore. Ma bisogna anche stare attenti a non "spaventarsi" all'opposto con statistiche e casi infausti in cui ci si imbatte nella rete Io cercavo confronto e condivisione, sentirmi normale quando altrove sembrava che non lo fossi. Grazie a tutti Katia. Che ne pensa la prescrizione è corretta? In un primo momento, i giorni brutti sono molto più numerosi di quelli almeno un po' spensierati; poi, a poco a poco, quelli brutti diventano meno frequenti e si diradano, fin che la paura non attanaglia più, ma si riesce in qualche modo a controllarla e a vivere la vita con "vigile serenità". Un blog stupendo dove si apprende come riprendersi in mano la vita dopo tanto dolore. Pian piano, dopo essermi messo al passo con i quasi commenti era ancora un Cucciolo di Blog! Accesso sicuro SSL bit.

Un abbraccio. Quando leggo i post anche a me succede di leggerli in vari momenti della giornata soprattutto la mattina presto quelli della sera prima per via delle notifiche che arrivano sul telefono lo percepisco un mondo tutto nostro, dove rifugiarsi, nel quale si bussa, si fa capolino chiedendo se c'è qualcuno e poi si chiude la porta alle spalle, mentre noi appena entrati cerchiamo una sedia dove sederci Salvo, chissà come starà andando la cura di questa o quella ragazza, chissà il viaggio di quell'altra ancora e le preoccupazioni, le arrabbiature, le idee, le storie del vivere quotidiano che tutti conosciamo bene L'esame istologico definitivo ha mostrato la presenza di tre noduli di diametro complessivo di 6 cm con componente invasiva di 2,1 cm, 1,2 cm 2 ed 1 cm. Grazie Lara per il riuscitissimo e non semplice lavoro di sintesi che sei riuscita a fare. Parole che condannano, parole che liberano, parole che salvano, ma ogni caso parole che contano…oh se contano! Sei riuscita, con pennellate precise, a dipingere brillantemente questa grande e colorata famiglia che ormai da un bel po' viaggia in giro per il paese in un bus che sembra avere sempre posti per chi decide di saltar su. E' bellissimo far parte di tutto questo e ne sono onorata. Terapia, speranza e determinazione Festina Lente! Ho incontrato persone reali e responsabili, capaci di condividere la propria esperienza, in tutti gli aspetti, sia quelli di sofferenza che quelli di forza e di coraggio.

Salvocomplicazioni per una situazione di una ragazza di Parma Nel tempo il forum è diventato vastissimo, quindi abbiamo realizzato un elenco con i link ai temi principali trattati: indice RFS. Questo blog che seguo dall'inizio delle terapie mi ha salvata dal baratro della disperazione. Ero niente più che meno una bocca da sfamare. Catania, 6 anni fa. Ci sono stati cambiamenti, qualcuno e' salito, qualcuno e' sceso da quello che chiamiamo il nostro autobus della vita. Sono rimasta colpita profondamente dagli interventi di Francesca Sono stato sempre molto scettico riguardo al valore della Rete in sè. Ho commesso l'errore di girare sulla rete consultando il dr.

703 Share

Ragazze fuori di seno

La rete ha delle dinamiche un po' contradditorie che vanno imparate a gestire perchè è facile venirne risucchiati anche solo limitatamente alle informazioni. O tubi con il farmaco che scorre, se non si è ancora pronte a "metterci la faccia". Se lei riceve in Sicilia la vengo a trovare! Ciao vai più su e clicca sul link azzurro di Didi Fiduciaria. Anche io Triplo Negativo in fuga dai social e approdata in questo rifugio sicuro. A seguire, l'empatia virtuale fa il resto! Cosa trovate in rete? Accesso sicuro SSL bit.

Sono scappata da social Facebook frequentati da donne operate al seno che in assenza di un filtro di automoderazione , sono diventati "vomitatoi di paure", senza alcuna strategia di condivisione. La seconda è che all'interno si respira la vita, quella quotidiana fatta di lavoro, figli, mariti, faccende domestiche, ma anche di libri, film, viaggi, sesso. Sei riuscita, con pennellate precise, a dipingere brillantemente questa grande e colorata famiglia che ormai da un bel po' viaggia in giro per il paese in un bus che sembra avere sempre posti per chi decide di saltar su. Narrare la malattia e curarsi con un blog Fuori di Seno. La forza delle parole dalla parte dei Fuoridiseno. Proprio come temevo! Ci siamo conosciute ma è come ci fossimo conosciute da tempo, abbiamo parlato con i nostri medici che in quella giornata erano Ragazzi e Ragazze come noi. Anche su internet. L'incontro è stato emozionante. LARA hai scritto un articolo bellissimo che descrive perfettamente il blog e tutte noi, le nostre paure, le nostre gioie e la nostra voglia di andare oltre la malattia parlando anche di cose frivole

Se il blog fosse chiuso Una sorta di spazio integrativo ai luoghi di cura fisici, ed in qualche modo più intimo, in cui condividere, trovare conforto ma anche conoscere, apprendere, riflettere. Tra una foto e una ricetta compaiono le richieste mediche, i dubbi, spesso generati dall'uso compulsivo di google, le paure. Ha confermato le potenzialità e le risorse di cui già sapevo. Ho 28 anni e come Katia anche io Triplo Negativo per il quale se si esplora la rete non ci sono cure oltre la chemioterapia. Al blog mi sono avvicinata grazie al dott. Ho trovato in questo blog tanta umanità, in tutte le sue declinazioni. Un blog stupendo dove si apprende come riprendersi in mano la vita dopo tanto dolore. Catania come promesso ho raccontato la mia esperienza sul blog! Scusate se mi sono dilungata un po'.

E' stata una giornata piena di intelligenza, di emozioni, di vitalità. In senso di "appartenenza" il sapere che con un click entro in uno spazio accogliente, libero per ascoltare e essere ascoltati, per domandare consulti, esperienze, per sostenere e essere sostenute. Pian piano, dopo essermi messo al passo con i quasi commenti era ancora un Cucciolo di Blog! Finora avevo partecipato a raduni informatici con un gruppo particolare. Non perché si crea una dipendenza dal blog anche se controllare le mail dal telefono per vedere se ci sono i vostri commenti anche in piena notte credo possa essere "patologico" , ma perché l'affetto e la stima che provo nei vostri confronti che avete condiviso con me un pezzo davvero tosto della mia vita lascerebbe davvero un vuoto indescrivibile. Bellissimo articolo! L'unione fa la forza non solo, ma porta uno scambio di idee, di esperienze comuni, di battute e sorrisi, di affetto ed è qui in questo blog che noi amiamo ritrovarci anche solo per un pensiero per chi affronta ogni giorno le cure, i controlli e gli interventi. Sei riuscita, con pennellate precise, a dipingere brillantemente questa grande e colorata famiglia che ormai da un bel po' viaggia in giro per il paese in un bus che sembra avere sempre posti per chi decide di saltar su. Grazie e a tutta vita! Ma bisogna anche stare attenti a non "spaventarsi" all'opposto con statistiche e casi infausti in cui ci si imbatte nella rete

Salvo, chissà come starà andando la cura di questa o quella ragazza, chissà il viaggio di quell'altra ancora e le preoccupazioni, le arrabbiature, le idee, le storie del vivere quotidiano che tutti conosciamo bene E le storie lo sono indipendentemente dalla modalità con cui vengono apprese, lette, ascoltate. E' forse preferibile che capiti a qualcuno che amiamo? Lo stesso domani in cui magari hai programmato una riunione di lavoro, una serata al cinema, o semplicemente di fare un dolce per tuo figlio, mentre si alterano i significati di una routine in cui tutto è profondamente già cambiato. Mi ha avvicinato al Blog l'invito di Salvo Catania a leggerlo. Mi sento privilegiata ad avere incontrato tutti voi fuori di seno. La seconda è che all'interno si respira la vita, quella quotidiana fatta di lavoro, figli, mariti, faccende domestiche, ma anche di libri, film, viaggi, sesso. Certo mi mancherebbe una parte importante ed a cui tengo.

E noi VIVI abbiamo paura, siamo tristi, ci arrabbiamo, sbagliamo, abbiamo brutti pensieri, ricordi dolorosi, e facciamo previsioni negative. Se il blog fosse chiuso, cosa vi mancherebbe : più sole, più confuse Se scorri più su cè un link azzurro postato da Didi fiduciaria. Ha eseguito Citologico in data E mi aveva colpito tanto che oggi ho detto a colpo sicuro "Sua figlia ha 17 anni ormai Anche io con il mio Triplo Negativo come un macigno ho avuto esperienze solo negative frequentando altri blog! Guarda anche. Quando leggo i post anche a me succede di leggerli in vari momenti della giornata soprattutto la mattina presto quelli della sera prima per via delle notifiche che arrivano sul telefono lo percepisco un mondo tutto nostro, dove rifugiarsi, nel quale si bussa, si fa capolino chiedendo se c'è qualcuno e poi si chiude la porta alle spalle, mentre noi appena entrati cerchiamo una sedia dove sederci

699 Share

Ragazze fuori di seno

A volte, soprattutto trascorso qualche tempo dall'intervento chirurgico, temono che io rimanga impigliati nella rete della paura e che la presenza continuativa sul Blog non mi permetta di "staccare la spina" e di "dimenticare" la malattia. Catania al quale mi ero rivolta per un consulto professionale che era poi sconfinato in una drammatica richiesta di aiuto e sostegno. Grazie Lara per il riuscitissimo e non semplice lavoro di sintesi che sei riuscita a fare. Per partecipare al forum è necessario avere un account registrato: qui puoi iscriverti gratuitamente. Non ricordo bene se ho fatto anche un intervento, comunque quello che ho cercato all'inizio è stato sapere come procedeva la malattia di Francesca, e poi -man mano che si inserivano altre persone- cercare di capire come queste "ragazze" vivevano la loro situazione; mi serviva per migliorare la mia capacità di essere vicina alle mie pazienti che spesso mi fanno anche loro delle confidenze, o si sfogano, ma a cui sono costretta a rispondere subito, mentre qui posso stare in disparte e osservare. Mio marito non ha mai chiesto di leggere, ma sa che per me è importante. In questi anni ho a lungo sentito parlare di tutte voi da Laura e qualche sbirciatina sul blog l'ho sempre data, ma senza mai scrivere nulla. Mio padre anche medico ha imparato ad accettarlo, all'inizio temeva si trattasse di qualcosa di poco professionale e dunque fuorviante, ora no.

Mi sono sempre truccata e curata nel vestire. Si puo' solo dire che si tratta di uno spazio unico e straordinario! Un modo per farlo è ritrarsi con un selfie durante la chemio "rossa", nell'immaginario la cura più temuta. E' d'aiuto leggere le storie e le opinioni di altre che si trovano in analoghe condizioni? La famiglia rfs cresce di continuo e questo nn è un bene purtroppo Il volto crudo e inflessibile del cancro al seno e la bellezza imperfetta. E le storie lo sono indipendentemente dalla modalità con cui vengono apprese, lette, ascoltate. Lara carissima, noi tutte ci rivediamo in questo meraviglioso quadro d'insieme. Importante sapere come avevano districato certe situazioni, per esempio la comunicazione ai figli della malattia, il prepararli ad un intervento.

Anche io Triplo Negativo. Ho 28 anni e come Katia anche io Triplo Negativo per il quale se si esplora la rete non ci sono cure oltre la chemioterapia. Importantissimo: un marito più spaventato di me che mi è stato sempre vicino con amore. Rinnovo anche qui oltre che sul forum i miei Auguri di Buon Natale. Rosella ha trovato sicurezza e risposte. Sono scappata anche dai blog di associazioni volenterose nel voler aiutare, ma capaci solo di farmi sentire inadeguata , perchè predicano il "coraggio" che io non ho, mentre qui avete valorizzato la "forza della fragilità". Grazie in anticipo. Quindi sento sempre bruciore che mi si irradia al cavo ascellare e a volte al braccio. A seguire, l'empatia virtuale fa il resto! Abbiamo fame di parole, sete di solidarietà e di sorrisi,

Hai descritto chi siamo, le nostre emozioni, le nostre paure La rete ha delle dinamiche un po' contradditorie che vanno imparate a gestire perchè è facile venirne risucchiati anche solo limitatamente alle informazioni. Salvo Catania. Un blog stupendo dove si apprende come riprendersi in mano la vita dopo tanto dolore. Bel lavoro Lara! Questo Blog è una bella eccezione, perchè non si sostituisce alla vita reale. Cosa vi ha avvicinato al blog? Ha un tumore al seno e tutte le sue amiche fuori di seno si rasano come lei a zero! Che ne pensa la prescrizione è corretta?

Mi si è accesa una lampadina: le ho chiesto "Ma suo marito è quello che aveva un' azienda di? Con tutti. Se vuoi aggiornamenti in Senologia inserisci nome, email e iscriviti:. Bell'articolo ed emozionante vedere in foto il sorriso di chi continua a vivere anche con l'ago infilato nel braccio. Grazie infinite meravigliosa creatura. Non perché si crea una dipendenza dal blog anche se controllare le mail dal telefono per vedere se ci sono i vostri commenti anche in piena notte credo possa essere "patologico" , ma perché l'affetto e la stima che provo nei vostri confronti che avete condiviso con me un pezzo davvero tosto della mia vita lascerebbe davvero un vuoto indescrivibile. Poi ho cominciato a intervenire tutte le volte che pensavo di poter dare qualcosa esperienze personali e professionali. Lo spazio virtuale esiste dal e ad oggi conta oltre 4 milioni e mila di visite, più di E' stata una giornata piena di intelligenza, di emozioni, di vitalità.

Scusate se mi sono dilungata un po'. Da quel giorno, in questi anni, il blog ha ricevuto oltre 5 milioni di visite e tantissimi commenti di donne e dei loro compagni che volevano " saperne di più " e condividere le proprie storie, paure e speranze. Grazie in anticipo. Anche su internet. Ogni quattro anni circa, agli avatar si sostituiscono le persone in carne e ossa per incontrarsi dal vivo, nell'ambito di convegni finora organizzati a Milano, ma che dal prossimo potrebbero svolgersi anche a Roma. Ci sono dentro tante emozioni, alcune più piacevoli, altre molto dolorose. In particolare io mi sarei abbracciata tutto il giorno Francesca! Tra una foto e una ricetta compaiono le richieste mediche, i dubbi, spesso generati dall'uso compulsivo di google, le paure. Anche io mi ritrovo in questa fedele rappresentazione del nostro dolore.

734 Share

Ragazze fuori di seno

Complimenti Federica. Una sorta di spazio integrativo ai luoghi di cura fisici, ed in qualche modo più intimo, in cui condividere, trovare conforto ma anche conoscere, apprendere, riflettere. Ci sono dentro tante emozioni, alcune più piacevoli, altre molto dolorose. A me interessava come prima cosa conoscere particolari legati agli istologici per poterli paragonare con il mio, capire quante chance potessi accaparrarmi attraverso altre storie, neppure avessi a che fare con dei cloni, ma soprattutto volevo esternare quelle maledette paure per poter avere riscontro e smentire o confermare le mie — ad oggi ne sono convinta- ossessioni. Prima piangevo da mattina a sera sulla sedia a dondolo ora ho cominciato persino a ridere e a rendermi conto se fuori piove o c'è il sole. RISPOSTA: la rete ci ha proiettato senza dubbio in un mondo in cui ci si sente meno soli e dispersi soprattutto in certi momenti della propria vita in cui si ha bisogno di confronto Commovente la condivisione solidale che si respira in ogni pagina. Come vivono il vostro coinvolgimento.

Per me è un onore farne parte, questo forum mi ha salvata nel momento più brutto della mia vita e avervi accanto mi ha permesso di ricominciare a guardarmi intorno, ad appassionarmi e ad uscire dal buio. Narrare la malattia e curarsi con un blog Fuori di Seno. Buonasera, mi chiamo Cristina ho 45 anni e nel maggio del ho tolto un papilloma intraduttale al seno destro. La famiglia rfs cresce di continuo e questo nn è un bene purtroppo Grazie alla sua delicata insistenza e alla serenità e dolcezza delle parole di chi mi ha contattata in privato, oltre alla "tranquillità" che ho carpito leggendo i vostri messaggi, la frase che mi si è scolpita nel cuore e che cerco di fare mia ogni giorno è: possiamo decidere come vivere la nostra vita. Mi mancherebbe leggere sul cellulare tra una seduta e l'altra gli aggiornamenti sulle vite di ognuno di noi, i momenti belli e quelli difficili. Lo hanno espresso molto meglio di me le Donne Straordinarie "Ragazze fuori di seno", RFS che vi hanno accolto a braccia aperte sul nostro Bus. Perché la medicina non risponde alle domande più concrete che i pazienti pongono? La narrazione è molto importante nel percorso di cura — spiega il Dott. Insostituibile : ve lo dice un Triplo Negativo , scappata da informatori-caproni trovati sulla rete e soprattutto dai social Facebook affollati da donne operate "so-tutto-io" e che commentano solo per lamentarsi di qualcosa a partire dal tempo brutto di quel giorno.

Lara carissima, dopo il testo prezioso della dott. Poi, ho pensato che comunque anche io, come le altre compagne di viaggio, potevo portare intanto me stessa e poi le mie parti "affaticate" insieme a quelle che mi hanno fatto sempre "camminare guardando avanti", con cansapevolezza, senza comunque fermarmi o arrendermi. L'esame istologico definitivo ha mostrato la presenza di tre noduli di diametro complessivo di 6 cm con componente invasiva di 2,1 cm, 1,2 cm 2 ed 1 cm. Ora che è passato più di un anno continuo a scrivere sul blog, per esternare le mie emozioni, per raccontare quello che mi succede a persone amiche e spesso per aiutare le donne che hanno appena ricevuto una diagnosi difficile da accettare, e questo aiuta anche me. Corte d' appello? Diverso è stato l'incontro con i Dottori i cui volti erano conosciuti in quanto presenti nel formato tessera della loro presentazione sul sito di Medicitalia E per soddisfare il palato, all'insegna di una alimentazione sana ed equilibrata, sono state stilate molte ricette fuori di seno che sono state riunite in due raccolte:. Mio marito non ha mai chiesto di leggere, ma sa che per me è importante. E, siccome siamo tutti sullo stesso Bus, ho trovato anche tanti esempi in Persone che affrontano delle grosse difficoltà, e che mi insegnano come si possa fare, ognuna a modo suo. Sono rimasta colpita profondamente dagli interventi di Francesca

Per aggiungere il tuo commento devi eseguire l'accesso. Parole che condannano, parole che liberano, parole che salvano, ma ogni caso parole che contano…oh se contano! E' stato qualcosa che non avrei mai pensato di fare, ed a tutti gli effetti è stato il primo raduno in RL Real Life al quale ho partecipato. E' stata una giornata piena di intelligenza, di emozioni, di vitalità. Sembra strano, ma in qualche modo il destino ha giocato le sue carte e posso dire che Non ci penso proprio! Se scorri più su cè un link azzurro postato da Didi fiduciaria. Presentazione della giornata. Qui non è lo spazio hiusto! Catania, 6 anni fa.

Finora avevo presenziato eventi informatici o economici. Catania risponde alle domande, rassicurando le più ansiose, raccomandando controlli quando necessari e spesso cogliendo lo spunto per proporre approfondimenti sui vari argomenti, rintracciabili poi in un indice a margine del forum. Nella mia storia di malattia le storie delle altre sono di profondo aiuto ed io da un anno a questa parte dedico molto tempo ad esternare emozioni scrivendo e a leggere le storie di altre donne. Recupera password. Guarda anche. La rete ha delle dinamiche un po' contradditorie che vanno imparate a gestire perchè è facile venirne risucchiati anche solo limitatamente alle informazioni. Semplicemente, come amici. Grande gratitudine al dott.

Io ho trovato all'inizio un esempio pratico di come la rete possa aiutare a comunicare anche le situazioni più difficili in modo protetto e sicuro, e come, uno staff preparato, possa rendere l'esperienza della condivisione anche utile e di sostegno. Lei cosa ne pensa? Corte d' appello? Mi ha avvicinato al Blog l'invito di Salvo Catania a leggerlo. Ha confermato le potenzialità e le risorse di cui già sapevo. Sono scappata da social Facebook frequentati da donne operate al seno che in assenza di un filtro di automoderazione , sono diventati "vomitatoi di paure", senza alcuna strategia di condivisione. Catania, 6 anni fa. Bellissimo articolo!

829 Share

Ragazze fuori di seno

Ho scoperto da poco il blog, e me rammarico, anche io festeggio 8 anni da quel giorno Grazie a Lara, al suo articolo che parla in modo realistico di qualcosa che conosco bene. Ho trovato in questo blog tanta umanità, in tutte le sue declinazioni. Un'altra figura presente nel forum è quella del caregiver: mariti, compagni, figli e figlie, amici e amiche. Il volto crudo e inflessibile del cancro al seno e la bellezza imperfetta Le ragazze Fuori di Seno in un articolo di Repubblica Terapia, speranza e determinazione Festina Lente! Hai descritto chi siamo, le nostre emozioni, le nostre paure E poi il sorriso di Rossella, la bellezza di Lori eh si, sei proprio bella! Commenti degli utenti: aperti! Commovente la condivisione solidale che si respira in ogni pagina.

Quando leggo i post anche a me succede di leggerli in vari momenti della giornata soprattutto la mattina presto quelli della sera prima per via delle notifiche che arrivano sul telefono lo percepisco un mondo tutto nostro, dove rifugiarsi, nel quale si bussa, si fa capolino chiedendo se c'è qualcuno e poi si chiude la porta alle spalle, mentre noi appena entrati cerchiamo una sedia dove sederci Niente surrogati. Non dimenticando il dr. Catania, 6 anni fa. Anche io mi ritrovo in questa fedele rappresentazione del nostro dolore. Tra due gg cmq ho la mammografia di controllo e sinceramente mi sento altri "noduletti sparsi" Recupera password Registrati ora gratuitamente. Donne che mi raccontano magari sensazioni che ho già sentito raccontare qui. RISPOSTA: cercavo confronto e anche sostegno, ero in attesa di sapere se il nodulo che avevo era un tumore o no si e' poi rivelato un adenoma florido o una cosa del genere non ricordo il termine, cmq era benigno e non vivevo piu' da due tre mesi Vorrei capire se la strada è giusta, vorrei avere un vostro parere e qualche informazione in più, considerando che siamo consapevoli che la cura non esiste per ora, ma la speranza di cronicizzare la malattia si e speriamo di poterla ritenere anche tramite vostro parere qualcosa di assai concreto.

A volte, soprattutto trascorso qualche tempo dall'intervento chirurgico, temono che io rimanga impigliati nella rete della paura e che la presenza continuativa sul Blog non mi permetta di "staccare la spina" e di "dimenticare" la malattia. Le parole di Salvo Catania, soprattutto quelle al telefono! A me interessava come prima cosa conoscere particolari legati agli istologici per poterli paragonare con il mio, capire quante chance potessi accaparrarmi attraverso altre storie, neppure avessi a che fare con dei cloni, ma soprattutto volevo esternare quelle maledette paure per poter avere riscontro e smentire o confermare le mie — ad oggi ne sono convinta- ossessioni. E' una domanda che nn porta a nulla. Naturalmente per social di donne operate intendevo altri blog e siti diversi da quello delle RFS. E' forse preferibile che capiti a qualcuno che amiamo? Allora era accasciata sulla sedia, avvilita, schiacciata da questa serie di mazzate. C'è ad esempio un commento in particolare che ha attratto la vostra attenzione? Non sapevo quali risvolti in ambito psicologico potesse avere un'esperienza del genere. Per me, che sono stata mastectomizzata è stato importante riflettere sulle parole di un 'altra donna che era stata mastectomizzata.

Sembra strano, ma in qualche modo il destino ha giocato le sue carte e posso dire che Ciao Andrea. Siamo tutte là, una accanto all'altra, pronte ad offrire una spalla a chi ha bisogno di un appoggio, ad ascoltare chi vuole parlare, pronte ad abbracciare, pronte a piangere insieme, ma anche a ridere, scherzare, a chiacchierare come se 'il mondo non ci fosse mai crollato addosso', come se fosse solo una dolce e spensierata sera in cui quattro amiche si rivedono a parlar di sé, davanti a del buon vin. Per esprimere questo concetto uno psicologo del blog si rivolge a delle donne appena iscritte con queste parole: " Educarsi a non aver paura" è un obiettivo per persone MORTE. Tra due gg cmq ho la mammografia di controllo e sinceramente mi sento altri "noduletti sparsi" E' una domanda che nn porta a nulla. Quando leggo i post anche a me succede di leggerli in vari momenti della giornata soprattutto la mattina presto quelli della sera prima per via delle notifiche che arrivano sul telefono lo percepisco un mondo tutto nostro, dove rifugiarsi, nel quale si bussa, si fa capolino chiedendo se c'è qualcuno e poi si chiude la porta alle spalle, mentre noi appena entrati cerchiamo una sedia dove sederci Se il blog fosse chiuso, mi mancherebbero le persone che lo animano.

Catania che dal nulla ha creato questo variegato parco delle emozioni. Ci sono dentro tante emozioni, alcune più piacevoli, altre molto dolorose. Avevo notato che gli utenti che partecipavano erano quasi sempre gli stessi, prevalentemente donne con un vissuto di tumore al seno, ma non solo. Spazio fantastico per chi cerca di tornare ad una vita normale Grazie. Cara Lara, Grazie della bella sintesi e della chiara e sorridente presentazione del blog. Buona sera, sono nuova del gruppo, vorrei chiedere un'informazione, mia madre ha fatto mammografia e questo è il referto: presenza a sx Dell uqs di area di distorsione strutturale con storie dendritic he che si irradiano periferica ente, con piccola calcificazione contestuale di 10mm. Importante sapere come avevano districato certe situazioni, per esempio la comunicazione ai figli della malattia, il prepararli ad un intervento. A un certo punto mi ha detto che aveva piantato in asso u' udienza in corte d' appello per venire al controllo, e che all' avvocato che si preoccupava ha detto "Senta, io ho un impegno e me ne vado".

E' stato importantissimo poi, ascoltare l'esperienza delle altre donne e sentire il sostegno e la comprensione di queste persone, che avevano vissuto, o stavano vivendo la mia stessa esperienza. Complimenti all'ideatore di questo spazio straordinario. Catania al quale avevo scritto in preda al panico subito dopo aver ricevuto l'istologico del mio secondo intervento. Non cercavo niente nel blog all'inizio. E' forse preferibile che capiti a qualcuno che amiamo? Le loro voci, le movenze, la simpatia e l'indubbia professionalità espressa in quel contesto ancor più che sul Blog, mi hanno poi permesso di comporre la quadratura del cerchio relativamente alla percezione che già possedevo di essi. Non ho familiari personalmente coinvolti nel blog, ma mio marito ha espresso gratitudine nel supporto più umano che medico che ho ricevuto tramite voi, dove non arrivava lui con la sua presenza e le sue coccole c'erano le vostre parole. Come vivono il vostro coinvolgimento. Buon primo Anniversario Ragazze Fuori di Seno.

246 Share

Ragazze fuori di seno

Anche su internet. Catania che ogni giorno è sul blog a supportarci e sopportarci e che mi ha ridato la speranza e una nuova chiave di lettura per affrontare la malattia e l'esistenza in generale. Non potete immaginare quanta serenita' e' possibile trovare leggendo le vostre esperienze. Un blog stupendo dove si apprende come riprendersi in mano la vita dopo tanto dolore. In questi anni ho a lungo sentito parlare di tutte voi da Laura e qualche sbirciatina sul blog l'ho sempre data, ma senza mai scrivere nulla. Catania ha suggerito a Francesca di fare subito un controllo gli ho scritto in privato per ringraziarlo! Catania e del Dott. Ringrazio anticipatamente per la risposta. Un'altra figura presente nel forum è quella del caregiver: mariti, compagni, figli e figlie, amici e amiche.

Nel momento in cui si perde di vista la destinazione, le emozioni ci riconducono a noi. Inoltre ho imparato a gestire la Paura e la Paura della Paura, ho attinto alla saggezza delle mie compagne di viaggio e mi sono nutrita della positività e della professionalità del Dottor Catania. Un blog stupendo dove si apprende come riprendersi in mano la vita dopo tanto dolore. Narrare la malattia e curarsi con un blog Fuori di Seno. Catania ed aver ricevuto le parole gentili del suo post, non posso continuare a leggere senza dare il mio piccolo contributo: quindi, nel mandarvi un saluto, approfitto per proporvi il mio punto di vista di marinaio sulla scialuppa di questi ultimi tre anni in un mare molto agitato il capitano, ovviamente, è stata Laura, che ha sempre combattuto come una leonessa quando c'era da combattere e resistito come una roccia quando c'era da resistere. Se vuoi aggiornamenti in Senologia inserisci nome, email e iscriviti:. Grazie mille per i vostri commenti. Stati alterati della coscienza, la paura e Ho scritto di getto, speriamo bene! In notevole ritardo Tanti Auguri di Buon Anno ed uno in particolare all'ideatore di questo spazio unico.

Ciao Andrea 3. Lara che emozione! Mi mancherebbero le persone che ormai associo inevitabilmente ai volti che ho conosciuto a Milano, e quelle che posso solo immaginare. Commovente la condivisione solidale che si respira in ogni pagina. Leggendovi allontano le mie paturnie. Per aggiungere il tuo commento devi eseguire l'accesso. Un blog stupendo dove si apprende come riprendersi in mano la vita dopo tanto dolore. Ora, dopo aver incontrato il dott. Nel forum le utenti si sostengono a vicenda: chi ha una visita medica è supportata dalle altre, che il giorno prima dell'appuntamento dicono "in bocca al lupo" e poi chiedono "com'è andata?

Io cercavo confronto e condivisione, sentirmi normale quando altrove sembrava che non lo fossi. Registrati ora gratuitamente. Perché la medicina non risponde alle domande più concrete che i pazienti pongono? Non ero presente al vostro incontro perché ancora non sapevo della vostra esistenza, ma l'aver conosciuto di persona e volutamente Anita, ed involontariamente il dott. Che cosa è accaduto del rapporto tra il medico e il paziente? Guardo e rivedo la mia angoscia, la mia disperazione, mi sentivo morta, ero già morta, sotto shock, incapace di occuparmi della mia famiglia, dei miei due bimbi piccolissimi, non capivo, cercavo spiegazioni e rassicurazioni. Grazie Lara per il riuscitissimo e non semplice lavoro di sintesi che sei riuscita a fare. Con tutti. Leggo solo adesso questo bellissimo articolo di Lara e ne condivido ogni singola parola.

Un'altra figura presente nel forum è quella del caregiver: mariti, compagni, figli e figlie, amici e amiche. La lista dei desideri di noi ragazzefuoridiseno che ringraziano i medici…sul Corriere della Sera. Il grido disperato di Francesca: "A staccato Fanculo! Inserisci email e password. A volte, soprattutto trascorso qualche tempo dall'intervento chirurgico, temono che io rimanga impigliati nella rete della paura e che la presenza continuativa sul Blog non mi permetta di "staccare la spina" e di "dimenticare" la malattia. Catania al quale mi ero rivolta per un consulto professionale che era poi sconfinato in una drammatica richiesta di aiuto e sostegno. Questo blog che seguo dall'inizio delle terapie mi ha salvata dal baratro della disperazione. Nel tempo il forum è diventato vastissimo, quindi abbiamo realizzato un elenco con i link ai temi principali trattati: indice RFS. Anche su internet. La seconda è che all'interno si respira la vita, quella quotidiana fatta di lavoro, figli, mariti, faccende domestiche, ma anche di libri, film, viaggi, sesso.

Ho avuto una grande fortuna , in fuga dai social e inseguita dal fantasma del mio Triplo negativo, ad avervi incontrate sulla strada del mio dolore. Registrati ora gratuitamente. Anche io Tripletta che segue il forum formulo gli auguri di un sereno Natale. Ciao vai più su e clicca sul link azzurro di Didi Fiduciaria. Sono scappata da social Facebook frequentati da donne operate al seno che in assenza di un filtro di automoderazione , sono diventati "vomitatoi di paure", senza alcuna strategia di condivisione. Serene giornate. E' stata una giornata piena di intelligenza, di emozioni, di vitalità. Commenti dei professionisti: aperti! Se il blog fosse chiuso Tumore ormonoespansivo, infiltrante G3 e angioinvasivo.

315 Share

Ragazze fuori di seno

Sono stato sempre molto scettico riguardo al valore della Rete in sè. CI sono dei post che mi sono rimasti impressi Ci siamo conosciute ma è come ci fossimo conosciute da tempo, abbiamo parlato con i nostri medici che in quella giornata erano Ragazzi e Ragazze come noi. Come ben sa non sono arrivata subito nel blog nonostante i suoi inviti e quelli delle RFS che mi hanno contattata in privato, non sapevo cosa cercare e cosa aspettarmi, ma la necessità di sapere e capire come fosse questo mondo in cui sono stata catapultata mi hanno dato la forza di leggere i mille e più messaggi e capire che questo blog a differenza di altri, non è un mero botta e risposta su tematiche prettamente mediche e diagnostiche, ma è un punto di riferimento e d'appoggio esterno alla nostra vita quotidiana. Il grido disperato di Francesca: "A staccato Fanculo! Se il blog fosse chiuso Volevo suicidarmi. A diverse di loro ho suggerito di venire a leggere e magari partecipare. Essendomi registrata di recente non ho avuto modo di conoscere nessuno, sarebbe molto bello in futuro.

Diventano "palle" che come sono arrivate possono "evaporare" e succede. Complimenti Federica. Quando Francesca ha scritto dicendo che aveva saltato la mammografia perché un medico le aveva detto che la gravidanza proteggeva dal cancro sono entrata in agitazione perché di donne con granchio insorto in gravidanza ne ho viste! Mi ha avvicinato al Blog l'invito di Salvo Catania a leggerlo. In ritardo ma con tutto il cuore Tanti Auguri per il Silvana. E' stata una giornata piena di intelligenza, di emozioni, di vitalità. Catania e tutti gli altri medici che ci sostengono e congratularmi ancora una volta per l'efficienza e la perfezione di Medicitalia, nel nostro caso grazie a Lorenzo. Ho girovagato per un po' cercando qua e là facendomi guidare come al solito dal mio istinto, ma non sempre ero dell'umore giusto per leggere i racconti dolorosi delle altre e l'idea di ricevere incrocini non mi allettava più di tanto tra l'altro mi ricordavano troppo quegli altri forum dedicati a chi come me aveva problemi di fertilità e da cui mi ero già allontanata senza iscrivermi perchè mi rifiutavo di vedere sempre tutto e solo nero

Immagino che anni fa' una donna colpita dal granchio potesse confrontarsi solo con la vicina della vicina di casa Per questo motivo ho voluto ringraziare il dott. Complimenti Federica. Ho incontrato persone reali e responsabili, capaci di condividere la propria esperienza, in tutti gli aspetti, sia quelli di sofferenza che quelli di forza e di coraggio. Quindi, tenete duro, cercate fino a trovare quello che anche a voi fa scattare il "clic" che vi permetta di non essere sopraffatte dai brutti pensieri e, come è uso su questo blog, ASF alla paura! Per non attendere invano una replica ti consiglierei di ripostare in fondo alla pagina di questo link come ho appena fatto io e sono certa che il dr. CI sono dei post che mi sono rimasti impressi Ciao a tutte. Infine mio cognato che non è italiano, forse c'entra qualcosa?

Catania nella risposta al mio consulto mi ha fatto notare che c'era un caso identico al mio di una mia conterranea e sono entrata anche per scrivere in privato ad Annarita, perche' in quel momento avevo bisogno di qualcuno che capisse la stessa trafila che stavo passando, poi leggendo qui e leggendo la' mi sono affezionata alla storia di Francesca, di Elisa e di Lori e ho continuato a rimanere, anche perche' sarebbe stato brutto che conosciute persone tanto care io avessi detto "arrivederci e grazie", non rientra proprio nel mio modo di essere Non ci penso proprio! E per questo per la prima volta mi sono sentita compresa da qualcuno. Come ben sa non sono arrivata subito nel blog nonostante i suoi inviti e quelli delle RFS che mi hanno contattata in privato, non sapevo cosa cercare e cosa aspettarmi, ma la necessità di sapere e capire come fosse questo mondo in cui sono stata catapultata mi hanno dato la forza di leggere i mille e più messaggi e capire che questo blog a differenza di altri, non è un mero botta e risposta su tematiche prettamente mediche e diagnostiche, ma è un punto di riferimento e d'appoggio esterno alla nostra vita quotidiana. Vorrei aggiungere altro A lei si deve l'espressione " ansia e sapone ", per fare riferimento alle ragazze che da poco si sono scontrate con la diagnosi di cancro e che sono quindi molto spaventate. Catania ed alimentata da ognuno dei partecipanti, in primis ovviamente il Dottore stesso, a cui attingere ogni volta che una paura o un dubbio assale, ma che giorno dopo giorno diventa un luogo dove ci si ritrova anche per parlare e scherzare fra noi, in un'atmosfera di condivisione e positività, che giova immensamente al nostro corpo ed alla nostra anima. E quando c'è la base il resto è tutto. Anche io Tripletta che segue il forum formulo gli auguri di un sereno Natale.

La seconda è che all'interno si respira la vita, quella quotidiana fatta di lavoro, figli, mariti, faccende domestiche, ma anche di libri, film, viaggi, sesso. Lara carissima, dopo il testo prezioso della dott. Il grido disperato di Francesca: "A staccato Fanculo! A un certo punto mi ha detto che aveva piantato in asso u' udienza in corte d' appello per venire al controllo, e che all' avvocato che si preoccupava ha detto "Senta, io ho un impegno e me ne vado". Le ragazze Fuori di Seno in un articolo di Repubblica. Sono stato sempre molto scettico riguardo al valore della Rete in sè. Inserisci email e password. Salve dottore Mi permetto di scriverle una e mail dopo aver letto molti suoi forum! Ho 28 anni e come Katia anche io Triplo Negativo per il quale se si esplora la rete non ci sono cure oltre la chemioterapia. Blog unico e insostituibile in un deserto di empatia dove i social sono rifugio di chi sa solo lamentarsi.

Unico riferimento sulla rete per noi tumorate confuse ed ansiose. Sono scappata da social Facebook frequentati da donne operate al seno che in assenza di un filtro di automoderazione , sono diventati "vomitatoi di paure", senza alcuna strategia di condivisione. Nessuno, nemmeno i medici. Un abbraccio. Carla Maria guru, dal sanscrito: maestro, guida.. Importante sapere come avevano districato certe situazioni, per esempio la comunicazione ai figli della malattia, il prepararli ad un intervento. Si puo' solo dire che si tratta di uno spazio unico e straordinario! I morti non hanno paura, non soffrono, non sono tristi.

Sam cooke porn

About Tulabar

Che dire? Cara Lara, Grazie della bella sintesi e della chiara e sorridente presentazione del blog.

Related Posts

667 Comments

Post A Comment